Sicurezza: arriva il totem termoscanner KEY THERM

Per contrastare le diffusione del coronavirus KFI propone KEY THERM, il totem termoscanner per il controllo istantaneo, senza contatto, della temperatura corporea

Incredibile come in queste settimane, a causa della diffusione del Coronavirus, sia cambiato il mondo e ci abbia costretti a modificare comportamenti, modi di vivere e lavorare. Ora, dopo il lockdown, inizia la fase 2 che segna un lento ritorno alla normalità anche se richiede sforzi e investimenti sia per le persone sia per le aziende. Per contrastare la diffusione dell’epidemia è necessario seguire le indicazioni di sicurezza inserite nel “Protocollo di regolamentazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del Covid-19”. Questo significa garantire la sicurezza nei luoghi chiusi o con la presenza di più persone, come appunto i luoghi di lavori.

Oltre ai classici dispositivi di protezione (DPI) come le mascherine, i guanti, le visiere e i gel igienizzanti, è richiesto in molti casi il monitoraggio della temperatura corporea. I termometri a infrarossi e la termografia consentono di scansionare velocemente una singola persona, ma necessitano sempre di un operatore che effettui la misurazione.

Un valido aiuto è rappresentato dal totem termoscanner, un misura-temperatura stand alone, che può essere posizionato all’ingresso degli edifici, esattamente come i guanti, le mascherine e gli erogatori per il disinfettante. Il rilevamento della temperatura è fondamentale in quanto un valore eccessivo potrebbe rappresentare uno dei sintomi del contagio da Covid 19.

Proprio per rispondere a questa esigenza, KFI propone KEY THERMEpidemic Prevention System – il totem termoscanner per il controllo istantaneo, senza contatto, della temperatura corporea che nasce per rispondere all’esigenza di rendere sicura e snella la gestione dei flussi di persone che accedono in un luogo di lavoro o in un esercizio aperto al pubblico. Questo dispositivo non richiede la presenza di personale e consente sia di ridurre i tempi di misurazione, sia di evitare l’esposizione delle persone al rischio di contagio.

Può essere installato in uffici, fabbriche, supermercati, centri commerciali, negozi, stazioni e in qualsiasi luogo dove sia necessario salvaguardare la salute collettiva. Inoltre, KEY THERM è pensato per essere integrato nei varchi di accesso per consentire o inibire automaticamente il passaggio.

IL CUORE TECNOLOGICO KEY THERM

KEY THERM è equipaggiato con un sensore a raggi infrarossi che rileva la temperatura corporea di chi si avvicina (distanza 1 metro circa), una telecamera in grado di operare anche in condizioni di illuminazione difficili, con software per l’attivazione dello schermo e l’identificazione dei soggetti. Il sistema integrato gestisce la generazione dei messaggi acustici e visivi.

Nel caso venga integrato nei varchi o nei tornelli, il sistema può generare un comando per l’apertura o l’inibizione dello stesso.

KEY THERM può essere utilizzato in modalità stand-alone, ma possiede anche una console web di monitoraggio, consultabile da una postazione remota o di controllo, che consente di visualizzare l’archivio di tutte le rilevazioni di temperatura anormali. Il salvataggio di tutti gli accessi con le temperature misurate avviene all’interno del client (se presente), oppure le informazioni vengono memorizzate internamente “a tempo” e in modalità anonima.

PERCHÉ INSTALLARE UN TOTEM TERMOSCANNER

Il totem termoscanner rappresenta un valido supporto nel rispondere in modo adeguato al contrasto al contagio e comporta molti vantaggi, oltre ad assicurare maggiore sicurezza alle persone che operano nello stesso spazio o transitano in luoghi aperti al pubblico:

  • Misurazione della temperatura immediata con precisione e a distanza – l’esito viene visualizzato sullo schermo e comunicato attraverso un messaggio vocale
  • Misurazione di una persona alla volta
  • Riconoscimento automatico della mascherina di protezione – nel caso la persona sia sprovvista viene invitata a indossarla prima di poter procedere
  • Identificazione completamente anonima nel rispetto della privacy - Pur integrando una videocamera, non è progettato per riprendere immagini e videoregistrazioni e non può essere considerato un sistema di videosorveglianza
  • Inibizione all’accesso nel caso in cui la temperatura corporea sia superiore a 37,5 °C come previsto dai protocolli legati alla diffusione del coronavirus
  • Facile da installare e veloce da rendere operativo

LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER LE AZIENDE

Il Decreto Legge n. 18 del 17 marzo 2020 prevede la concessione di un credito di imposta per le spese di sanificazione degli ambienti di lavoro, mentre il DL n. 23 entrato in vigore l’8 aprile 2020 ha previsto l’estensione del credito di imposta alle spese per l’acquisto dei dispositivi di protezione nei luoghi di lavoro.

Il 13 Aprile 2020, con la circolare n. 9 l’Agenzia delle Entrate ha ampliato lo scenario di applicazione del credito di imposta per le spese di sanificazione degli ambienti e degli strumenti di lavoro (barriere e pannelli protettivi, mascherine chirurgiche e disinfettanti per le mani). Sono incluse le spese sostenute nel 2020 per l’acquisto e l’installazione di dispositivi di sicurezza come telecamere termiche, telecamere termografiche, termoscanner e altri dispositivi per la rilevazione della temperatura corporea.

Installare KEY THERM di KFI conviene, in quanto beneficia di un credito d'imposta del 50%.

Vocalize ha ottenuto la certificazione ISV di Zebra Technologies Progettare e controllare la stampa di etichette: KFI è Partner Integrator di NiceLabel

Post Collegati